Tutto sul cibo e le bevande.. e anche qualcosa di più

Parliamo di cibo e di anime.

Il cibo è il nutrimento del corpo, ed in modo indiretto ed inusuale anche dell'anima.

Per noi la scoperta dei gusti e dei sapori passa sia attraverso la relazione tra il cibo e la sua cultura che  dalla conoscenza di sé.

Avete mai provato una "meditazione del/con il  cioccolato"? Avete ascoltato lo chef raccontarvi l'anima dei suoi piatti? Vi siete mai commossi mangiando  del cibo o del vino ?

Vivete tutto questo. Scegliete uno dei nostri workshop  "Meditazione ∞ Degustazione"

In alcuni luoghi il legame con  i prodotti del territorio è ancora molto forte, e a volte, vivendo in situazioni più frenetiche,  si perde la capacità di apprezzare  il valore e di capire la qualità dei prodotti genuini.

Federica ha studiato diversi percorsi di esperienze sensoriali, abbinate a tecniche di respirazione, concentrazione e meditazione che possono essere organizzati in vari modi.

"I sensi della degustazione" raccoglie quindi sia degustazioni sensoriali, sia degustazioni meditative sia meditazioni che si fanno utilizzando la degustazione di vivande e bevande scelti per l'occasione. 

Tutte queste esperienze hanno in comune sia  l'essere  strumento  per riscoprire l'ascolto  di sé e  la capacita di  concentrarsi sul presente,  sia offrire l'occasione  della riscoperta - o scoperta ex novo – del  legame di cibo e vino con il territorio da cui provengono. 

Questi generi di degustazione si possono fare con diversi alimenti o bevande, tenendo presente che quelli gustosi, che hanno sapori che ci riportano a memorie particolari, ma che soprattutto hanno caratteristiche complesse, ci danno la possibilità di conoscerli da più punti di vista.

Perchè ogni piccola variazione di gusto, profumo, condizioni di temperatura, situazione, ci fanno vivere un esperienza sensoriale nuova.

Il movimento, l'interazione con altre persone e il divertimento sono aspetti caratteristici de  "I sensi della degustazione",  perché questa nasce da un retaggio culturale che considera l'aspetto nutrizionale del pasto strettamente legato al suo valore conviviale e sociale.

Ed è proprio l'attenzione all'aspetto culturale, insieme all' incontro della degustazione e della meditazione sul piano della percezione sensoriale, che ci permettono di entrare in contatto con la nostra "pancia”, intesa come la capacità intuitiva che tutti abbiamo di riconoscere ciò che ci fa bene o male, come l'intuito che ci può guidare a livello sia fisico che emotivo.

 

Ogni singola esperienza è unica ed irripetibile: le caratteristiche della bevanda e del cibo degustati determinano la struttura su cui Federica costruisce un percorso sensoriale ad hoc in base alle risposte ed alle reazioni dei singoli partecipanti.

Vino di qualità e sensi all’erta nell’aria.

Non è esattamente ciò che accade durante i “colpi di fulmine”? Difficile resistere a questa meravigliosa opportunità.

video I sette sensi del vino